Global

‡ In these countries please contact our distributor

TRIGEN INTERTAN

Chiodo anterogrado intertrocanterico

TRIGEN INTERTAN

Informazione prodotto

Ci sono diverse sfide con i tradizionali impianti per frattura femore prossimale:

1. Collasso in varismo

2. Accorciamento del collo femorale

3. Fratture diafisarie al di sotto della punta del chiodo

 

In cosa differisce il chiodo anterogrado intertrocanterico TRIGEN INTERTAN?

Uno studio ha dimostrato esiti migliori nei pazienti1.

  • 0 incidenza di mal-unione, mancata unione, collasso incontrollato del collo o effetto Z delle viti dopo un anno1
  • 0 pazienti con accorciamento del collo nel 73% dei casi (solo il 27% dei casi ha presentato un leggero accorciamento, inferiore a 5 mm)1.
  • Il 90% dei pazienti ha recuperato lo stato funzionale pre-frattura secondo l'indice di Barthel, inoltre e1.
  • 58% è guarito in base al Harris Hip Score1.


 
Caratteristiche

  • Integrated interlocking screw configuration
  • Trapezoidal shape in the proximal femur for a press-fit
  • Clothes pin distal tip on the short nails

 

Vantaggi

  • Esiti migliori nei pazienti
  • Stabilità della frattura
  • Compressione lineare attiva
  • Controllo rotazionale

 

Bibliografia

1.  Shortening of the Femoral Neck Following Peritrochanteric Fracture. Rueger J, Moore C. Shortening of the femoral neck following peritrochanteric fracture. Bone&Joint Science ( www.smith-nephew.com/education) 2011; 2(5).

2.  The Treatment of Intertrochanteric Fractures: Results Using an Intramedullary Nail With Integrated Cephalocervical Screws and Linear Compression Ruecker, Andreas H; Rupprecht, M; Gruber, M; Gebauer, M; Barvencik, F; Briem, D; Rueger, J M
Journal of Orthopaedic Trauma, January 2009,23(1):22-30

3.  Evaluation of Cyclic Cut-Out Failure in Intramedullary Nails: A Comparison of Single Lag Screws and Integrated Interlocking Screws Written by: TA Russell, SA Summy and SA Whitten all of Campbell Clinic

Evidenze cliniche

TRIGEN INTERTAN Papers

 

Copertina brochure INTERTAN

Nuova Brochure Evidenze Cliniche 

I vostri pazienti possono godersi la vita dopo una frattura dell'anca, ne abbiamo le prove!

In base ai dati di più di ventiquattro studi clinici pubblicati, il chiodo intertrocanterico anterogrado TRIGEN INTERTAN consente ai pazienti di ottenere:

  • Un più basso rischio di fallimento dell'impianto e revisione
  • Un più veloce consolidamento della frattura
  • Elevato ritorno allo stato pre-frattura

 

 

Shortening of the Femoral Neck Following Peritrochanteric Fracture
Rueger J, Moore C. Shortening of the femoral neck following peritrochanteric fracture. Bone&Joint Science ( http://www.smith-nephew.com/education/ )2011; 2(5).
“… the newly developed INTERTAN intertrochanteric antegrade nail improves rotational fracture stability and allows for intraoperative interfragmentary compression, thereby reducing the erosion of the fracture surfaces between the lateral end of the neck fragment and the trochanteric region that might result in uncontrolled collapse with the risk of shortening.”

 


The Treatment of Intertrochanteric Fractures: Results Using an Intramedullary Nail With Integrated Cephalocervical Screws and Linear Compression
Ruecker, Andreas H; Rupprecht, M; Gruber, M; Gebauer, M; Barvencik, F; Briem, D; Rueger, J M
Journal of Orthopaedic Trauma, January 2009,23(1):22-30

“Objective: A new device for the treatment of intertrochanteric fractures that uses 2 cephalocervical screws in an integrated mechanism allowing linear intraoperative compression and rotational stability of the head/neck fragment has been developed. The aim of this study was to describe the results using this device for the treatment of stable and unstable intertrochanteric fractures.”

 


TRIGEN INTERTAN Cycle Testing

The TRIGEN INTERTAN nail was compared to single lag screw and helical blade devices in a Sommers cut out test protocol of 100,000 cycles. The TRIGEN INTERTAN device was superior to the other devices and had no incidence of cut out.

 


Evaluation of Cyclic Cut-Out Failure in Intramedullary Nails: A Comparison of Single Lag Screws and Integrated Interlocking Screws
Written by: TA Russell, SA Summy and SA Whitten all of Campbell Clinic

“The purpose of this research is to compare cutout of this new screw configuration to that of a single lag screw or helical blade under dynamic loading.”


 

 

copertina articolo comparazione

 

 

Sommario TRIGEN INTERTAN vs chiodo pertrocanterico a vite singola

Hoffmann S, Paetzold R, Stephan D, Püschel K, Buehren V, Augat P.

Biomechanical evaluation of
interlocking lag screw design in intramedullary nailing of unstable pertrochanteric fractures. J Orthop
Trauma. 2013 Sep;27(9):483-90.

 

 

 

Case Studies

 

 
Intertan case study

Textbook Case Study- 83 YOF with a Peritrochanteric Hip Fracture

Fixation and intraoperative compression of a peritrochanteric hip fracture 83-year-old female, three-part peritrochanteric hip fracture

 

 

 


 

Case Study- 48 YOM with a Peritrochanteric Hip Fracture
Cephalomedullary nailing and intraoperative compression of a peritrochanteric hip fracture

48-year-old male, injured in a fall causing a two-part peritrochanteric hip fracture


 

Design e caratteristiche tecniche

Guarda il video della Compressione TRIGEN INTERTAN 

  • Compressione lineare attiva - compressione della frattura con controllo rotazionale
  • Elimina il collasso eccessivo della frattura  riducendo l'incidenza dell'accorciamento del collo femorale
  • Migrazione mediale della vite ed effetto Z pressochè impossibile1

Fasi della compressione lineare attiva 

  • La testa della vite più piccola di compressione da 7 mm si alloggia nel chiodo
  • La vite lag da 11 mm e la testa/collo femorale iniziano a muoversi lateralmente
  • Il chiodo e il femore prossimale iniziano a muoversi medialmente
  • La compressione lineare viene raggiunta in maniera controllata

La compressione lineare attiva aiuta a scaricare la parete laterale e a ripristinare il femore prossimale. Nota: La vite di compressione INTERTAN si trova sempre contro il chiodo. Ciò rende la migrazione mediale e l'effetto Z pressochè impossibili.1

Guarda il video della Compressione TRIGEN INTERTAN in Fluoro

Chiodo di forma trapezoidale

  • Misure prossimali del chiodo (15.25mm x 16.25mm)
  • La geometria della parte laterale del chiodo preserva la parete laterale del femore
  • Aiuta a contrastare le forze che causano l'instabilità e il collasso in varismo
  • Fornisce un accoppiamento press-fit nella regione metafisaria del femore prossimale

 

Punta distale a diapason

  • Meno rigida dei dispositivi tradizionali
  • Riduce l'incidenza del dolore anteriore della coscia
  • Riduce le possibilità di fratture secondarie della diafasi femorale 
 

Tabella

Bibliografia

1. Rueger Johannes; Moore Chris. Shortening of the Femoral Neck Following Peritrochanteric Fracture. Bone & Joint Science. Vol. 2, No. 5, May 2011.

Indicazioni

Indicazioni per TRIGEN INTERTAN

Frattuire del femore, compreso:

  • Fratture diafisarie semplici
  • Fratture diafisarie comminute
  • Fratture diafisarie spiroidi
  • Fratture lunghe e oblique
  • Fratture segmentali
  • Fratture sottotrocanteriche
  • Fratture intertrocanteriche
  • Fratture ipsilaterali di collo e diafisi
  • Fratture intracapsulari
  • Mancanza o ritardi di consolidazione
  • Fratture multiple e politraumi
  • Inchiodamento a fini profilattici di fratture patologiche imminenti
  • Ricostruzione in seguito a resezione tumorale e trapianto
  • Accorciamento e allungamento delle ossa

 

 

 

 

 

   

Domande ricorrenti

INTERTAN Domande ricorrenti

Perché il chiodo INTERTAN ha una forma trapezoidale?

La sezione trasversale ridotta del chiodo INTERTAN ha il vantaggio di preservare il tendine del medio gluteo senza compromettere la resistenza del dispositivo. La forma trapezoidale del chiodo fa in modo che ci sia  più materiale sulla parte laterale del dispositivo dove le forze di trazione sono in genere più forti. Inoltre, il profilo trapezoidale del chiodo consente un migliore adattamento anatomico e una maggiore stabilità rotazionale nella metafisi femorale prossimale, simile a quella offerta dagli steli per anca tradizionali.

Cos'è una configurazione con vite di compressione  integrata e in che modo aiuta i miei pazienti?

Le viti di compressione integrate del sistema INTERTAN migliorano la stabilità e la resistenza alla rotazione della frattura intra e post operatoria attorno al dispositivo fornendo due punti di fissaggio all'interno della testa e del collo femorale. In tal modo si riduce direttamente l'instabilità rotazionale e si elimina la possibilità di insuccesso del chiodo a causa dell'effetto Z.6 La configurazione con vite integrata è un concetto di inchiodamento intramidollare di quarta generazione che combina una migliore stabilità rotazionale del Chiodo per ricostruzioni TRIGEN con la compressione e lo scivolamento controllato superiori del chiodo  IMHS™. Il sistema INTERTAN incorpora gli aspetti di entrambi i dispositivi fornendo viti lag sia singole che doppie integrate  per il trattamento della maggior parte dei principali tipi di frattura.

TRIGEN INTERTAN Hip fracture nail

Cos'è l'effetto Z e in che modo viene risolto da INTERTAN?

L'effetto Z6 è uno sfortunato inconveniente della maggior parte dei chiodi intramidollari che utilizzano due viti nel collo e nella testa del femore. In genere, la vite superiore è di diametro più piccolo rispetto a quella inferiore e sopporta un carico sproporzionato quando si sostengono dei pesi. Forze di varo eccessive su una vite piccola sulla corteccia laterale ne causano il basculamento e l’espulsione oppure la migrazione attraverso la testa femorale nell'acetabolo. La vite inferiore più grande non è né controllata in rotazione né bloccata in sede e anche questa recederà o migrerà medialmente. Il conseguente effetto Z che vede le due viti spostarsi in direzioni opposte è un tipo di inconveniente del dispositivo di ricostruzione a due viti tradizionale. Il chiodo INTERTAN inverte questa configurazione e integra le due viti in modo che agiscano come una sola, il risultato è un unico dispositivo che sostiene tutti i carichi, permette la compressione attiva e previene l'eccessiva migrazione mediale o laterale evitando quindi l'effetto Z.

TRIGEN INTERTAN Hip fracture fixation

Perché il chiodo corto ha punta distale come un diapason?

La punta distale a diapason del chiodo corto INTERTAN riduce la rigidità trasversale complessiva del dispositivo per ridurre il rischio di frattura iatrogena durante l'inserimento, per facilitare il processo di inserimento del chiodo e per offrire una maggiore stabilità rotazionale all'interno del canale femorale prossimale. Poiché la punta distale del chiodo INTERTAN incontra l'arco AP del femore prossimale, si chiude leggermente facendo curvare il profilo diritto del dispositivo. Ciò ha il vantaggio di ridurre la concentrazione di sollecitazioni intorno alla punta distale del chiodo ripartendole su un area più ampia e di riducendo la possibilità di frattura per via di un aumento di sollecitazioni in un'area ristretta. 

Negli ultimi 20 anni ho usato un dispositivo IM a vite singola e non ho ancora avuto un cut-out. Devo usare le viti integrate?

Assolutamente no. Uno dei vantaggi del sistema INTERTAN è che offre tante opzioni per trattare un'ampia gamma di tipi di fratture. Tuttavia, siete probabilmente consapevoli del fatto che circa il 25% di tutte le fratture alle anche è instabile e che una su cinque (20%) non andrà a buon fine a causa del cut-out della vite.

I nostri chirurghi ritengono che l'instabilità rotazionale sia un principale fattore che contribuisce al tasso di insuccesso e propongono il chiodo INTERTAN come soluzione a questa causa. Il problema è legato al fatto che perfino i dispositivi con il blocco della vite per prevenire la rotazione possano presentare rotazione dei frammenti intorno all'asse della vite lag. Il posizionamento di un punto di fissaggio secondario nel collo e nella testa femorale riduce le possibilità di rotazione ma aggiunge la preoccupazione secondaria legata all'effetto Z.

Guarda il video delle rotazioni della testa con un dispositivo tradizionale a singola vite lag.

Il chiodo INTERTAN risolve tale problema integrando due viti in modo che funzionino come un'unità per prevenire la rotazione e l'eccessiva migrazione della vite. I test meccanici sul costrutto a doppia vite integrata sono stati interrotti a 100.000 cicli con nessuna prova di cut-out del dispositivo, rafforzando ulteriormente la filosofia del chiodo INTERTAN.

 

Per ulteriori domande, vi invitiamo a contattare il rappresentante locale.

 

Bibliografia 
1. www.aaos.org
2. http://www.springerlink.com/content/f9np64c0v3hch57w/
3. Koval KJ; Zuckerman JD. Functional recovery after fracture of the hip. J Bone Joint Surg (A). 1994: 76-1, 751-758.
4. AAOS Position Statement 1144. Hip fracture in seniors: A call for health system reform.
5. Rueger Johannes; Moore Chris. Shortening of the Femoral Neck Following Peritrochanteric Fracture. Bone & Joint Science. Vol. 2, No. 5, May 2011
6. Rueger J, Moore C. Shortening of the Femoral Neck Following Peritrochanteric Fracture. Bone&Joint Science 2011; 2(5)

 

Copertina brochure INTERTAN

In base ai dati di più di ventiquattro studi clinici pubblicati, il chiodo intertrocanterico anterogrado TRIGEN INTERTAN◊ consente ai pazienti di ottenere un più basso rischio di fallimento dell'impianto e revisione, un più veloce consolidamento della frattura ed un elevato ritorno allo stato pre-frattura. 

Scarica la brochure delle evidenze cliniche INTERTAN

Education and Evidence

Education and Evidence

è il sito educazionale di Smith & Nephew. 
Il sito dà accesso a innumerevoli risorse educative quali presentazioni, video didattici e letteratura.

Per saperne di più

Cliccare qui per registrarsi