Global

‡ In these countries please contact our distributor

IODOSORB: Scheda Tecnica

Medicazione di cadexomero con iodio

Caratteristiche generali

Descrizione
IODOSORB la medicazione antisettica “intelligente” basata sulla tecnologia del cadexomero: assorbe gli essudati e rilascia iodio in maniera controllata.

Caratteristiche & Vantaggi
IODOSORB è disponibile sotto forma di granuli, pasta in tubo di alluminio o pasta monodose sterile di colore marrone scuro con garza di supporto da ambo i lati. La pasta consiste di cadexomero (microsfere di amido modi. cato) con iodio e polietilenglicole.

Matrice di Cadexomero

  • Rimuove lo slough e i detriti cellulari 3,4,5
  • Gelificando, crea un ambiente umido9 e pulito favorendo la riduzione dei tempi di guarigione
  • Altamente assorbente 7: la matrice di cadexomero può assorbire fino a 6 volte il suo peso
  • Riduce il rischio di macerazione
  • Riduce la frequenza di cambio della medicazione
  • Rilascio di iodio controllato e prolungato (in relazione alla quantità di essudato)
  • Biodegradabile.

Iodio (contenuto pari allo 0.9%)

  • Riduzione della carica batterica 1
  • Attività battericida ad ampio spettro 2: riduce l'infezione6 compresa quella causata da MRSA (in vitro) 2.

Riduzione del dolore e miglioramento della qualità della vita

  • Riduzione dell'odore prodotto dai batteri (87% dei casi in 4 settimane) 8
  • Riduzione del dolore: signi. cativa riduzione del dolore nelle ulcere venose a partire dalla seconda settimana di trattamento 4
  • Miglioramento della qualità di vita del paziente 4.

Indicazioni
IODOSORB è indicato per il trattamento locale di ferite croniche essudanti. IODOSORB può essere usato sotto terapia compressiva. IODOSORB può essere utilizzato su ferite infette.
Quando il prodotto è impiegato su ferite infette, l'infezione va monitorata e trattata secondo il protocollo terapeutico locale.

Controindicazioni / Precauzioni D’uso
IODOSORB non deve essere usato su necrosi secca, né nei pazienti con nota ipersensibilità allo iodio o a uno dei suoi componenti. Non usare IODOSORB in età pediatrica, in gravidanza o allattamento, o in persone con disturbi della funzione tiroidea o renale (ad esempio tiroidite di Hashimoto o gozzo nodulare non tossico).

Precauzioni per l'uso
Il contenuto della singola confezione deve essere usato per un solo paziente.
Non usare IODOSORB in prossimità di occhi, orecchi, naso o bocca.
Il prodotto è solo per uso esterno.
Nella prima ora dopo l'applicazione, IODOSORB può provocare un dolore lieve e passeggero. Ciò indica che il prodotto sta cominciando a detergere la ferita. Occasionalmente IODOSORB può determinare gonfiore o arrossamento della cute perilesionale. Tale effetto è di solito transitorio.
Il contatto del prodotto con la cute perilesionale o con la cute integra andrebbe ridotto al minimo.
Quando IODOSORB viene lasciato essiccare, è possibile che si formi una crosta aderente.
Una singola applicazione di IODOSORB non dovrebbe superare i 50 g (equivalenti a 5 buste da 10 g) e in una settimana non andrebbero superati i 150 g (equivalenti a 15 buste da 10 g).
La durata del trattamento non deve superare i 3 mesi.

Avvertenze
Esiste un rischio potenziale di interazione con il litio, con conseguente maggiore probabilità di ipotiroidismo. Non usare IODOSORB in concomitanza con gli antisettici mercuriali o con taurolidina. Tenere presenti eventuali interferenze con gli indici di funzionalità tiroidea in caso di accertamenti diagnostici alla tiroide.

Disponibilita’
Iodosorb è prodotto e confezionato secondo la direttiva 93/42/CEE
* Rimborsabile ai sensi dell'Art. 1 comma 5 D.M. 332/99

CodiceFormulazione Peso Pezzi per confezione Codice ISO di Rimborsabilità*
66001286 Micro granuli in busta 3 g 7 bustine  
66001290 Pasta con garza 6 x 4 cm 5 g 5 09.21.18.003
66001291 Pasta con garza 8 x 6 cm 10 g 3 09.21.18.003
66001297 Pasta 20 g 2 tubi 09.21.18.003
66001298 Pasta 10 g 4 tubi 09.21.18.003
66001299 Pasta 40 g 1 tubo 09.21.18.003

Bibliografia

Bibliografia

  1. Mertz P.M. et al., Wounds (1996); 8(1): 1-8
  2. Salman H. and Leakey A., GR Micro Ltd. Data on File (2001)
  3. Hansson C., Int. Journal of Dermatology (1998) 37: 390-396
  4. Ormiston, MC et al, in Cadexomer Iodine JA. Fox, H Fishcer, Eds. 1983; 63-69
  5. Skog E. et al., British Journal of Dermatology (1983) 109: 77-83
  6. Mertz P.M. et al., Dermatol Surg (1999); 25: 89-93
  7. Westrin B., Larsson M., data on . le - Smith & Nephew
  8. Lindsay G. et al., Acta Therapeutica (1986); 12:141-147
  9. Sundberg.J. EWMA Poster Milan, Italy 27-29th April 1997
     

Istruzioni per l'uso

Applicazione

  1. Lavarsi bene le mani prima e dopo l’applicazione. Dopo aver indossato i guanti, pulire la ferita e la zona perilesionale con un getto delicato di acqua o di soluzione salina. NON ASCIUGARE la superficie della ferita.
  2. Rimuovere la garza impregnata da entrambi i lati della pasta monodose o aprire la confezione (busta o tubo di alluminio).
  3. Conformare la medicazione alla superficie della ferita. Coprire completamente la lesione con una medicazione secondaria appropriata. Applicare un bendaggio compressivo, ove indicato

Cambio

  1. IODOSORB deve essere cambiato quando è saturo di essudato e ha rilasciato tutto lo iodio. Ciò è indicato dalla perdita di colore, di solito due o tre volte alla settimana. Se la ferita è molto essudante, può essere necessario cambiare la medicazione ogni giorno.
  2. Se necessario, bagnare i residui per qualche minuto prima di rimuoverli.
  3. Rimuovere con delicatezza IODOSORB usando un getto di acqua o di soluzione salina.
  4. Prima di riapplicare di nuovo IODOSORB, assorbire delicatamente ogni eccesso di fluido, lasciando la superficie della ferita leggermente umida.

Esempio di applicazione

Aprire la confezione.  
Applicare la medicazione.  
Conformare la medicazione alla superficie della ferita.  

Richiedi una visita

Per richiedere la visita del rappresentante della tua zona clicca qui.