Global

‡ In these countries please contact our distributor

Wound Bed Preparation

La Wound Bed Preparation (preparazione del letto della ferita) sta emergendo come elemento essenziale per ottenere il massimo dei benefici dai prodotti più innovativi attualmente disponibili nel campo della riparazione tessutale.

E' un processo che implica la rimozione di barriere locali alla guarigione, che può accelerarne i processi o favorire l'efficacia di eventuali terapie in corso.

Il concetto TIME è stato ideato per aiutare il personale medico e non medico ad inquadrare meglio i principi della preparazione del letto della ferita. Facendo ricorso al TIME, l'operatore che si occupa della gestione di una lesione cronica, riuscirà ad effettuare una revisione sistematica di tutte le caratteristiche obiettivabili della lesione stessa, individuando agevolmente gli elementi da correggere e gli interventi più appropriati per una efficace preparazione del letto della ferita che porti a rimuovere le barriere che impediscono la guarigione.

T - Tessuto necrotico o devitalizzato
 

La ferita presenta tessuto necrotico o devitalizzato, escara dura, slough o depositi di fibrina? 

I - Infezione o Infiammazione
 

La ferita presenta segni locali o sistemici di un'elevata carica batterica o infiammazione? 

M - Macerazione o secchezza - squilibrio dei fluidi
 

La ferita presenta un eccesso di essudato con eventuale macerazione dei margini, o secchezza? 

E - Epidermide - margini non proliferativi o sottominati
  I margini della ferita si presentano sottominati e vi è una mancata progressione dei margini in assenza di necrosi, infezione ed essudato?

Per maggiori informazioni, fare click sulle osservazioni cliniche sopra elencate.

Per una scaricare una tabella dettagliata sui principi del TIME (PDF) cliccare qui.

In sintesi, la Wound Bed Preparation può essere definita come la gestione globale e coordinata della lesione cutanea atta a rimuovere le barriere locali alla guarigione od a promuovere l'efficacia di misure terapeutiche innovative.

La Wound Bed Preparation si può scomporre in tre fasi : debridement, controllo della carica batterica e gestione dell'essudato. Sono questi i processi che preparano il letto della ferita ad affrontare tutti gli eventi necessari per la guarigione: è molto importante, quindi, per il successo terapeutico, che ogni operatore conosca a fondo come e perché queste barriere locali debbano essere rimosse.

Per poter operare una corretta Wound Bed Preparation bisognerebbe rispondere ad alcune tipiche domande di valutazione, quali:

- Il letto della ferita si presenta pulito, oppure è presente del tessuto necrotico da rimuovere?

- Esistono evidenze cliniche che possano indicare una qualche complicazione batterica

- L'ambiente della ferita risulta asciutto ?

- Sono richiesti interventi locali di drenaggio o di assorbimento dell'essudato ?

Il TIME consente di scindere tutti i vari aspetti del trattamento della ferita nelle componenti individuali e di focalizzare, secondo un approccio coordinato, tutti gli elementi critici per la guarigione dell'ulcera, pur mantenendo una visione globale dell'obiettivo che si intende raggiungere.

Per ulteriori informazioni sui principi scientifici della Wound Bed Preparation:

- cliccate qui per scaricare la guida Wound Bed Preparation: evoluzione della pratica clinica secondo i principi del TIME (870K)

- cliccate qui per scaricare la guida tascabile I principi del TIME (154K)