Global

‡ In these countries please contact our distributor

Complicanze Taglio Cesareo


C’è realmente un aumento di tensione sul Sistema Sanitario Nazionale, dovuto al numero crescente di gravidanze difficili che i Reparti Maternità si trovano ad affrontare.

Un numero maggiore di pazienti obese, parti multipli, l'aumento dell’età media delle gestanti, l’aumento di incidenza di patologie croniche che accrescono il rischio di complicanze, ad esempio il diabete, sono tutti fattori che contribuiscono ad aumentare il ricorso al taglio cesareo.
In Italia, circa il 40% delle nascite avviene con parto cesareo, molto al di sopra del 15% raccomandato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.1

  • 1 donna su 10 che viene sottoposta a taglio cesareo nel Regno Unito, va incontro a una SSI 2
  • 1 donna con diabete su 7 che viene sottoposta a taglio cesareo va incontro a una SSI2
  • 1 donna con BMI>35 su 5 che viene sottoposta a taglio cesareo va incontro a una SSI 2

Ridurre le SSI è una priorità di tutti i chirurghi e del Sistema Sanitario Nazionale.

Per le neo-mamme, l’impatto di un'infezione sul loro benessere in questa importante fase della loro vita può essere devastante.3

Il sistema di gestione delle incisioni PICO permette un intervento di alta qualità a protezione del sito chirurgico. È anche dimostrato che questa innovativa tecnologia è associata ad alti livelli di soddisfazione del paziente.4

Michelle Mann, madre di tre figli e paziente PICO descrive la sua esperienza:

    "Ho subito un taglio cesareo in emergenza ed ero piuttosto preoccupata in quanto avevo avuto un'infezione del sito chirurgico in occasione del mio primo parto. Per me PICO è stato semplice da indossare, tanto quanto una cintura. Non ha in alcun modo ostacolato i miei movimenti ed è stato semplice rimuovere l’unità di aspirazione per fare la doccia. Non ho sviluppato alcuna infezione dopo l’intervento e in generale il mio recupero è stato molto più rapido e semplice." 

 

 

Bibliografia

1. Royal College of Obstetricians and Gynecologists. (2013). RCOG statement on emergency Caesarean Section rates.
2. Wloch C, Wilson J, Lamagni T, Harrington P, Charlett A, Sheridan E. Risk factors for surgical site infection following caesarean section in England: results from a multicentre cohort study. BJOG 2012
3. Harris J et al. Using a Multi-Faceted Active Change Process and Infection Prevention to Reduce Post Op C-Section Infections. Presented at the 27th Annual Clinical Symposium on Advances in Skin & Wound Care (Las Vegas, 20-23 October 2013). 
4. Hurd T et al. Evaluation of the impact of restructuring wound management practices in a community care provider in Niagara, Canada. International Wound Journal 2008 5, 2, 296–304. 


PICO* - Contattaci

Per ricevere maggiori informazioni su PICOPICO device

Contattaci

Webcast Gratuito

Un percorso di successo nella riduzione delle infezioni nelle donne sottoposte a parto cesareo

Lunedì 31 marzo 2014

Alle ore 9.00 e aller ore 18.00

Registrati ora!