Angolo delle Ferite

Sono oltre 2 milioni le persone che soffrono di lesioni cutanee croniche come le piaghe da decubito, le ulcere venose e degli arti inferiori, il 50% in maniera invalidante. Un dramma per i malati, ma anche un onere sociale.

Il Medico di Medicina Generale rappresenta il primo riferimento soprattutto per il paziente portatore di ulcere vascolari e diabetiche, dunque ad esso compete spesso il primo approccio a questa patologia.

Conoscere le opzioni di trattamento disponibili ed adottare protocolli clinici appropriati è l’unica strada per ottimizzare la gestione delle lesioni riducendo i tempi di guarigione e le risorse impiegate, oltre a prevenire eventuali complicanze.

Se è un medico di medicina generale e desidera ricevere informazioni e documentazione scientifica da Smith & Nephew compili il form sottostante

Privacy
Area di principale interesse








 

Per visionare i termini di utilizzo e l'informativa sulla Privacy, clicchi qui